Home / Fibra Ottica: offerte e prezzi / Collegamenti in fibra ottica: tutte le tipologie

Collegamenti in fibra ottica: tutte le tipologie

Fibra ottica: connessioni sempre più veloci
Fibra ottica: connessioni sempre più veloci

Collegamenti in fibra ottica: tutte le tipologie

Vediamo di capire qualcosa in più riguardo a tutte le sigle (acronimi) che identificano le tipologie dei collegamenti in fobra ottica.

FTTN (Fiber-to-the-node)

Acronimo di “fibra fino al nodo” indica la tipologia di collegamento in fibra meno sofisticato. Il collegamento in fibra ottica arriva in una cabina esterna dell’operatore che di solito dista parecchi chilometri dalla casa dell’utente finale, mentre il collegamento finale rimane su vecchio doppino telefonico di rame;

FTTC (Fiber-to-the-cabinet)

Letteralmente “fibra fino all’armadio”. Il collegamento (molto simile al FTTN) arriva in una cabina esterna secondaria dell’operatore molto più vicina alle case degli utenti (sono quelle scatolotte grigie che spesso incontriamo sui marciapiedi delle nostre città). Il collegamento dal cosiddetto armadio fino a casa dell’utente (tipicamente entro 300 metri) avviene con il doppino telefonico in rame;

FTTB
(Fiber-to-the-building)

In questo caso, il collegamento in fibra ottica raggiunge la cassetta telefonica del condominio o delle singole abitazioni. Il collegamento finale con l’appartamento, invece, continua ad essere sul filo di rame, ma sempre più spesso avviene con nuovi cablaggi in fibre ottiche e cavi Ethernet;

FTTB
(Fiber-to-the-home)

La sigla indica i nuovi collegamenti in fibra ottica che raggiungono direttamente le singole unità abitative, portando quindi il cavo direttamente nella borchia telefonica che troviamo nei nostri appartamenti. Rappresenta sicuramente una soluzione più costosa rispetto a quelle “ibride (fibra + doppino), ma garantisce la massima velocità di trasmissione.

 

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *