Home / Adsl: configurazioni e parametri Adsl / Craccare e trovare le password rete Wi-fi

Craccare e trovare le password rete Wi-fi

Craccare e trovare le password rete Wi-fi

Non contenti della potenza della CPU, i pirati adesso sfruttano i veloci processori delle schede video, le cosiddette GPU per trovare subito le password Wi-Fi. Ecco come fanno! Inoltre, i tool per sproteggere PDF e file compressi.

Mai come in questo periodo la sicurezza delle nostre reti senza fili sembra essere messa a repentaglio dai pirati piu o meno esperti che essi siano.

Abbiamo, infatti, scoperto (e ne parleremo in dettaglio) con quanta facilità anche gli utenti malintenzionati meno esperti riescono a togliere i lucchetti dalle reti Wi-Fi associate ai nostri router Telecom Italia o Fastweb.

Ma la possibilità che qualcuno possa invadere i nostri spazi non è remota neppure se siamo in possesso di un modello di router non brandizzato e per il quale abbiamo scelto di adottare anche le piu robuste chiavi di protezione.

Non è, infatti, una novità sapere che tramite alcune distribuzioni GNU/Linux affiancate ai giusti software ogni pirata può potenzialmente scardinare i “lucchetti” che proteggono la nostra rete interna o addirittura it nostro stesso PC.

Non piu di qualche mese fa, la ricerca di una chiave di tipo WPA richiedeva per il pirata un notevole dispendio di conoscenze e di tempo a tal punto che l’operazione sarebbe potuta durare anche diversi giorni se non settimane.

Ma ora, qualcosa sembra essere cambiato.
Nuove schede video sempre più performanti popolano il mercato informatico e di certo il pirata non le utilizza semplicemente per dilettarsi con giochi piu esigenti.

Ma come potrà mai utilizzarle per scopi illeciti?
In fondo, si tratta di comuni schede video!
Semplicemente il pirata crea una nuova accoppiata vincente: fa lavorare CPU e GPU insieme per dimezzare i tempi necessari a scovare le password cercate.

Ma di certo, la strada che ha portato il pirata a tali scoperte non è stata immediata ed in qualche modo deve ringraziare i due colossi del settore grafico, nVidia ed All, per aver rilasciato i driver ufficiali per i loro dispositivi, inizialmente nati con lo scopo di consentire agli utenti di far si che la GPU potesse trasformarsi in un vero e proprio processore in grado di svolgere calcoli matematici oltre alle sue normali funzioni grafiche.

Abbiamo, quindi, deciso di far luce sulle tecniche utilizzate dai pirati per raggiungere il loro obiettivo.
Analizzeremo nel dettaglio quali sono gli strumenti che l’aiuteranno lungo il suo cammino senza dimenticare, però, che tentare di introdursi all’interno di reti Wi-Fi altrui è una pratica vietata dalla legge: limitiamoci, dunque, ad effettuare i nostri test esclusivamente per scopi didattici e su reti senza fili di nostra proprieta.

Ed ora che l’obiettivo a piu chiaro, immergiamoci subito in questa nuova ed interessante avventura!

Continuate e seguire i nostri prossimi articoli…

Creare un disco di avvio con BackTrack per craccare rete Wi-Fi

Backtrack: craccare le reti Wi-Fi

Installare BackTrack 4 R2 per craccare rete wi-fi

Cuda, driver scheda video per craccare reti wifi

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *