Home / Adsl: configurazioni e parametri Adsl / Cuda, driver scheda video per craccare reti wifi

Cuda, driver scheda video per craccare reti wifi

Cuda, driver scheda video per craccare reti wifi

Ora che la sua pendrive USB è pronta, il pirata installa le librerie CUDA o Stream relative alla scheda video in suo possesso, in modo da poterne sfruttare tutta la potenza.

Il sistema portatile del pirata sembra incominciare a prendere forma: l’ultimo passo che manca prima di poter mettere mano alle reti senza fili, per le quali scovare la relativa chiave di protezione, è l’installazione del giusti driver necessari allo sfruttamento della tecnologia CUDA o Stream.

Non bisogna dimenticare però che avere una pendrive nella quale è installata BackTrack 4 R2 in modalità persistente può far nascere delle problematiche alle quali trovare una soluzione non è certo cosa da poco.

Può capitare, infatti, che il pirata installi le librerie CUDA sulla pendrive ma si ritrovi a dover avviare il sistema su un PC nel quale è presente una scheda video ATI o comunque non compatibile con la nuova architettura nVidia: in tal caso, l’interfaccia grafica non sarà in grado di avviarsi e l’unica soluzione sembra essere disinstallare i driver presenti per installare quelli piu idonei.

II pirata deve stare dunque ben attento all’uso che fa della sua pendrive onde evitare di ritrovarsi in queste spiacevoli situazioni. Nei prossimi articoli vedremo quali sono le mosse che compie per installare le giuste librerie nel sistema.

Craccare e trovare le password rete Wi-fi

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *