Home / Offerte Vodafone / In rete con Linux: Vodafone Station

In rete con Linux: Vodafone Station

In rete con Linux: Vodafone Station

La Debian ha il fantastico apt-get per gestire i pacchetti e và considerato che il root che ci troviamo non ha tutti gli strumenti che potremmo essere abituati ad usare.

Da un client connesso alla Vodafone Station lanciamo quindi la connessione a Internet caricando l’home page 192.168.1.1 e cliccando su Connetti e una volta in rate nella console telnet diamo subito un bel “apt-get update”.

Per qualche strana ragione, se decidiamo di aggiungere un qualunque pacchetto nella shell di default incontriamo degli errori. Per questo và inserito ksh: prima di lanciare “aptget install” diamo ksh e al prompt possiamo procedere.

Chiaramente una volta installato possiamo fare logout e ritrovarci in bash.

Uno del problems legati al collegamento telnet, purtroppo, è quello di venir disconnessi dopo un certo periodo di inattività e di dover rilanciare il chroot una volta riconnessi.

Cambia notevolmente il discorso se invece riusciamo a eseguire una sessione X e a esportare lo schermo dalla Station nel nostro computer.

Chiaramente il client deve avere un server X dove visualizzare le finestre in run sulla Vodafone Station ed è quindi quasi obquel client, ma è possibile installare X anche su Windows, ad esempio tramite Cygwin.

Supponendo di avere un client con Ubuntu, sulla Vodafone Station tramite apt-get dobbiamo dapprima installare X e almeno un window manager come twm (apt-get install xserver xbase-clients twm), dopodichè diamo il comando “export DISPLAY=192.168.1.2:0” dove al posto dell’indirizzo di rete dobbiamo mettere quello del nostro client e il “:0” Indica la prima schermata disponibile.

A questo punto sulla Vodafone Station con il comando “nohup twm&” verrà lanciato in background sulla Vodafone Station il window manager che visualizzerà la finestra nel nostro client Ubuntu.

Da questa finestra possiamo pilotare la Vodafone Station e non occorre più la connessione telnet che possiamo terminare.

Installiamo aMule (apt-get install amule) sulla Vodafone Station e lanciamolo: ora possiamo verificare le prestazioni della rete e mettere in download i file direttamente sul nostro hard-disk esterno.

Vedi Adsl Vodafone

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *