Home / Offerte Vodafone / Vodafone Infamiglia: guida internet online

Vodafone Infamiglia: guida internet online

Vodafone Infamiglia: guida internet online

Nasce il nuovo portale della Vodafone Infamiglia (raggiungibile all’indirizzo http://www.infamiglia.vodafone.it/).Quale padre non ha avuto il timore che i figli, navigando sul web, finissero sul sito sbagliato, o dicessero sì su Facebook all’amico pericoloso? Adesso c’è una scuola che vuole insegnare a nonni, genitori e figli il corretto uso di Internet.

Una scuola virtuale, senza opuscoli da sfogliare, ma disponibile online, con pochi colpi di mouse.

È una nuova iniziativa che ha l’intento di insegnare alle famiglie come sfuggire ai rischi di una navigazione distratta.

Il portale è Infamiglia (www.infamiglia.vodafone.it) rivolto alla generazione dei cosiddetti “non nativi digitali”.

«L’obiettivo è ridurre la distanza che separa i genitori-nonni dai figli- nipoti nella comprensione e nella gestione delle nuove tecnologie, spiega Manlio Costantini, direttore consumer operations di Vodafone Italia, consentendo loro di utilizzare i nuovi media in maniera corretta ».

Secondo una ricerca condotta in collaborazione con Terres des Homes, infatti, esiste un gap generazionale tra i bambini (tra gli 8 e i 13 anni) con un elevato livello di alfabetizzazione alle nuove tecnologie e i genitori: soltanto il 18% di quest’ultimi si considera a proprio agio nella gestione del rapporto tra i figli e i nuovi media.

Una differenza che aumenta nel rapporto nonni-nipoti.

Sul portale Infamiglia si potranno trovare guide semplici, scritte per chi è a digiuno di Internet e dintorni, suggerimenti pratici, un forum nel quale scambiare idee ed opinioni e un video realizzato con i comici Luca e Paolo delle Iene dedicato all’uso responsabile. E nell’intento di colmare i divari tecnologici esistenti nel Paese, Vodafone, oltre a quello padri- figli, ha cominciato a occuparsi di quello tra città e provincia.

È l’operazione «1000 Comuni », con l’obiettivo di portare la banda larga in mille comuni italiani minori e, in qualche modo, dimenticati (il 17% della popolazione italiana). È partita a gennaio da Suni (Oristano). Procederà, promettono, con la copertura di un comune al giorno.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *