Home / Servizi e software utili / Gli operatori di telefonia accelerano sugli investimenti in fibra ottica

Gli operatori di telefonia accelerano sugli investimenti in fibra ottica

Gli operatori di telefonia accelerano sugli investimenti in fibra otticaGli operatori di telefonia accelerano sugli investimenti in fibra ottica

Il 34 per cento della popolazione è coperto da fibra ottica, a 30 o 100 Megabit, il dato è frutto di un’analisi dell’osservatorio Between-Ernst & Young ed è relativo a maggio.

Prima d’ora era noto solo il valore di copertura di dicembre 2013:14 per cento delta popolazione.
Abbiamo fatto insomma buoni passi avanti, anche se restiamo in forte ritardo rispetto alla media europea (al 64 per cento già a dicembre 1013).

Ma si può ormai dire che gli operatori stanno accelerando sugli investimenti in fibra ottica, dimostrando finalmente di crederci, dopo anni di stasi.

L’ultimo annuncio è di Telecom Italia, che da qui al 2017 punterà 700 milioni di Euro sulla fibra ottica nelle case di 40 città (200 milioni in più rispetto a precedenti annunci), per velocità da 100 Megabit in su.

A questo si sommano circa 3 miliardi di euro di investimenti in fibra ottica fino agli armadi, in 600 città, pari al 75 per cento della popolazione, entro il 2017.
Ad oggi Telecom copre quasi 180 città con la fibra ottica fino agli armadi e (velocità di 30/3 Megabit che recentemente ha toccato anche 50/10 Megabit con un sovrapprezzo di 5 euro al mese).

Gli altri operatori stanno coprendo le stesse città di Telecom, ma in numero inferiore.

Nei dettaglio: Fastweb è in circa 70 città, avendo rilanciato di recente gli investimenti, punta a quota 100 per il 2016 (ed è quindi avanti sulla roadmap).
Le nuove coperture sono con fibra ottica fino agli armadi (offerta a 70/10 o, con 5 euro al mese di sovrapprezzo, 100/10 Megabit, con velocità reale intorno ai 75 Megabit, a quanto dichiara l’operatore).

Fastweb ha una rete storica con vecchia tecnologia fibra ottica nelle case (10/10 Megabit o 100/10 Megabit) in sette città (2 milioni di unità abitative), che non intende ampliare. L’investimento previsto è di 500 milioni di euro (al 2016), di cui 100 milioni per potenziare la velocità della fibra ottica fino agli armadi, fino a 500 Megabit.

Su questi sviluppi, Fastweb ha avviato una sperimentazione tecnica congiunta con Telecom.

Vodafone e in 60 città con fibra ottica fino agli armadi e punta a quota 150 nel 2016.
Offre 100/20 Megabit.

In più, utilizza le reti di Metroweb (Milano e Bologna, a 300/20 Megabit) e di Telecom Italia.

Anche Wind è su rete Metroweb.

Quest’ultima rete, presente a Milano e Bologna, dovrebbe espandersi ancora (prossima città certa è Torino).
Annunci (per ora informali) parlano di future coperture in 500-600 città.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *