Home / Servizi e software utili / H3G: sbloccare il cellulare smartphone con sim 3

H3G: sbloccare il cellulare smartphone con sim 3

H3G: sbloccare il cellulare smartphone con sim 3

Avere un cellulare o smartphone che non ne vuole saperne di essere sbloccato, cioè di funzionare anche con sim di altri operatori.

Succede a molti clienti di H3G.

C’è chi ha preso il telefono in comodato d’uso e scopre che, anche trascorso il periodo previsto dal contratto, non può usare il cellulare se non rimanendo legato a 3.

E c’è chi ha acquistato il telefono con uno sconto speciale che la compagnia offre in cambio della fedeltà per un certo lasso di tempo, passato il quale non riesce a rimuovere l’operator-lock, il meccanismo che rende impossibile usare l’apparecchio con sim di altre compagnie.

Trappola comodato

Due casistiche ben distinte. Anche se molti non lo sanno, nel caso del comodato d’uso il telefono non può essere sbloccato perché, sottolineano da 3, resta di proprietà della compagnia.

Sicché, concluso il periodo di comodato, non solo il cliente non può pretendere che sia sbloccato ma, in teoria, dovrebbe restituirlo, anche se “come spesso avviene, 3 Italia può decidere di non richiedere la restituzione”.

Diversa è la situazione di chi ha acquistato il cellulare con sconti legati alla fedeltà. In questo caso, come ribadisce la delibera Agcom 9/06/CIR, dopo nove mesi dall’acquisto la compagnia, su richiesta del cliente, deve procedere allo sblocco a pagamento e dopo18 mesi lo sblocco deve essere gratuito.

Melina aziendale

E tuttavia togliere l’operator lock spesso si rivela una corsa a ostacoli, come ci racconta il nostro lettore Luca Padrin: “Dal l’acquisto scontato sono passati oltre 2 anni, per cui ben più dei 18 mesi indicati. Per sbloccarlo basterebbe un codice inviato tramite sms, ma il servizio clienti adduce varie scuse e il telefono è ancora bloccato”.

Da 3, interpellata dal Salvagente, non riescono a ricostruire quel che è successo a Padrin, ma casi come il suonon sono isolati, come si evince consultando i forum internet e le associazioni dei consumatori.

“Le segnalazioni che riceviamo di casi identici con 3 sono all’ordine del giorno”, conferma Vincenzo Donvito, responsabile telefonia di Aduc. E non è il solo.

Gli fa eco l’avvocato Francesco Luongo del Movimento difesa del cittadino, che ci racconta di attese lunghissime per i modelli che si devono mandare in assistenza per rimuovere il blocco, errori nel software per quelli che si dovrebbero sbloccare con un sms, incongruenze e, in generale, scarsa collaborazione”.

Insomma, dai reclami sembra proprio che 3 non abbia modificato che quei comportamenti che, dopo la delibera del l’Agcom, le erano costati anche un richiamo dall’Antitrust: nel 2008 (prov. n. 18698) l’Autorità aveva multato l’azienda per 80 mila euro proprio per i ritardi e le difficoltà incontrate dai clienti che chiedevano lo sblocco.

Cosa deve fare chi ha un telefono che dovrebbe essere “liberato” ma dal quale non riesce a far togliere l’operator lock? “Innanzitutto deve provare a seguire i canali aziendali, rivolgendosi al servizio clienti.

Se questo non funziona, potrà rivolgersi a un’associazione dei consumatori, che tenterà la via della conciliazione.

Se neppure questa strada ha successo, può citare l’azienda per inadempienza contrattuale, rivolgendosi al CoReCom, il Comitato regionale per le comunicazioni”.

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *