Home / Servizi e software utili / La black list: Ne.Me.Sys

La black list: Ne.Me.Sys

La black list: Ne.Me.Sys

Si tratta dei reclami inoltrati dagli utenti attraverso Ne.Me.Sys, il software ufficiale di rilevazione della velocità Adsl messo a punto dall’Agcom e che obbliga i gestori a riconoscere la validità del test e ad attivare una serie di misure di compensazione se il servizio non è abbastanza efficiente.

È in sostanza l’unico strumento che consente agli utenti di far valere i propri diritti se il servizio Adsl non rispetta quanto promesso dal gestore. Ebbene su un totale di 971 reclami, 342 sono da ascrivere a Wind-Infostrada, seguito da Telecom Italia con 259, Tiscali (197), Fastweb (120) e via via tutti gli altri (nell’ordine Vodafone, TeleTu, Bt e Mc Link, vedi tabella).

Wind è riuscito a intervenire migliorando gli standard di qualità in 97 casi, mentre Telecom Italia lo ha fatto complessivamente 163 volte (75 casi risolti invece quelli di Tiscali).

L’ex monopolista insomma sembra essere uno dei gestori più affidabili avendo risolto il 63% dei reclami (contro il 29% circa di Wind), soprattutto se si considera che detiene oltre la metà del mercato Adsl nazionale.

Vedi Ne.Me.Sys: Testare velocità linea ADSL

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *