Home / Servizi e software utili / Servizi attivati dagli operatori: come ottenere il rimborso

Servizi attivati dagli operatori: come ottenere il rimborso

Servizi attivati dagli operatori: come ottenere il rimborsoServizi attivati dagli operatori: come ottenere il rimborso

Qualunque sia il servizio che ci ha carpito denaro, alla fine dovremo provare a ottenere un rimborso.

Per prima cosa dobbiamo quantificarlo.

Se non ci riusciamo da soli, vedendo nelle bollette, chiediamo il totale all’operatore (al call center, all’atto di disattivare il servizio).

Cortestualmente, possiamo chiedere il rimborso dichiarando di non averlo mai chiesto e, in caso di rifiuto, di essere pronti a passare a vie più formali, fino alla procedura di conciliazione presso l’Agcom.

Queste minacce, dimostrando che l’utente è bene informato sui propri diritti, dovrebbero bastare.

Varie stone, pubblicate online, rivelano che gli operatori ascoltano più spesso le lamentele sui social network (perchè sono pubbliche e tutti possono leggerle, a differenza di quelle fatte al telefono).

Possiamo scrivere la nostra storia su Twitter, all’indlrizzo ufficiale dell’operatore, dicendo di chiedere un rimborso per un servizio premium: @Tim_Official, @Vodafonelt, ®Windltalia, @Tre It.

Ricordiamoci di scrivere di non aver mai volontariamente attivato quel servizio e quindi di ritenere illecito l’addebito.

Se facciamo tutto questo, al call center e sui social, è molto probabile che otterremo un rimborso.

Il motivo è semplice: gli operatori sanno che stanno camminando su una terra di confine, già presa di mira dalle indagini dell’Antitrust e dell’Agcom (tuttora in corso).

Se non otteniamo ascolto, nonostante le insistenze, mandiamo una raccomandata A/R di reclamo, con lo stesso tono e contenuti.

Se il reclamo fallisce c’è solo la strada delta procedura di conciliazione presso un Co.Re.Com della propria regione o un’associazione dei consumatori.

E’ una procedura gratuita.

Sappiamo di utenti che hanno ottenuto un rimborso, invece, dal fornitore del servizio.

Anche questa è una via praticabile, ma consigliamo di rivolgersi prima al proprio operatore: è molto più facile!

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *