Home / Telefono e adsl: Confronto offerte tariffe / Unbundling completo: gestione trasmissioni ultimo miglio

Unbundling completo: gestione trasmissioni ultimo miglio

Unbundling completo: gestione trasmissioni ultimo miglio

L’unbundling completo consiste invece nella gestione integrale delle trasmissioni sull’ultimo miglio: l’incumbent si limita in questo caso ad affittare la linea in rame senza intervenire in alcun modo sui dati in transito; come per lo shared access il provider dispone di una propria apparecchiatura in centrale, ma può sfruttare anche le frequenze telefoniche per offrire servizi voce di tipo tradizionale a partire dal proprio backbone.

Il canone di affitto della linea fisica è sensibilmente inferiore a quello dell’offerta wholesale (che prevede la anche la gestione logica del local loop da parte di Telecom) e si attesta sui 2-3 euro per linea.

Un’ultima opzione per la fornitura di accesso a banda larga è riservata agli operatori che sfruttano tecnologie alternative all’Adsl: in questo caso l’indipendenza da Telecom Italia è totale, così come l’intera infrastruttura è a carico del fornitore di accesso.

Esempi nel nostro Paese sono le reti in fibra ottica di Fastweb, le connessioni in Wireless Local Loop (che sfruttano le tecnologie HiperLan e Wi-Fi per raggiunger l’utente via radio), o gli accessi Internet satellitari e su rete cellulare.

Dall’articolo: Pro e contro soluzioni offerte adsl e telefono

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]
Unbundling completo: gestione trasmissioni ultimo miglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *